Ugo Giletta

Biografia

Ugo Giletta è nato nel 1957 a San Firmino di Rovello e lavora tra Manta e il suo paese natale. Ha cominciato a esporre fin dal 1992 al Crawford Museum di Kork, in Irlanda. Ha presentato le sue opere in Italia, Francia, Ungheria, Austria e Corea del Sud, dove attualmente porta avanti un ampio progetto espositivo. Ha esposto alla 54ª Biennale di Venezia Padiglione Regionale Italia (Museo delle scienze) a Torino e sempre nel 2011 in una complessa personale “Immagini dell’abbandono” nel suggestivo e toccante scenario dell’Ex Ospedale Neuropsichiatrico di Racconigi.

Le forme di Ugo Giletta sono muti testimoni della nostra epoca che hanno trasformato in realtà “la povertà dell’esperienza umana”; il loro essere esprime questa condizione del mero esistere. Sono come raccoglitori che si possono osservare solo dall’esterno, ma il cui interno è ricco di contenuto. La loro forte dichiarazione poetica risiede appunto in questo loquace silenzio: sanno molto, hanno visto molto, sono state plasmate dagli avvenimenti e dagli eventi della nostra epoca, sono state formate dalla povertà. Il loro Essere in questa forma tangibile è testimone di un messaggio senza storie, senza aneddoti, senza ulteriori riferimenti letterari, la loro povertà è la loro forza, il loro Essere nudo, puro, reale, privo di pathos, rappresenta la loro autentica, discreta, sicura, dichiarazione: sono le forme del “nudo contemporaneo”.

Principali mostre recenti:

2013

Volti, Gallery 604, Busan (South Korea)

2012

Visioni del contemporaneo, Palazzo Lucerna di Rorà, Bene Vagienna (CN) (Italy)

2011

Subversive Intensity of the Image, Gallery 604, Busan (South Korea)

Immagini dell’abbandono, Ex Ospedale Neuropsichiatrico, Racconigi, Cuneo (Italy)

2009

L’immagine come rivelazione, LipanjePuntin artecontemporanea, Trieste (Italy)

2008

Il volto dell’altro, LipanjePuntin artecontemporanea , Roma (Italy)

 

Opere

Contatti

  • Ugo Giletta

  • VIA GALIMBERTI, 50